I MATERIALI SI DETERIORANO RAPIDAMENTE

Non lasciare che il tempo usuri i tuoi ricordi più cari

Acquista Crediti Richiedi Lavorazione

DAI UN FUTURO AI TUOI RICORDI

Se le tue fotografie o i tuoi filmini si stanno deteriorando, c'è solo una cosa sensata da fare: archiviarli in modo digitale. Non permettere che il naturale processo di invecchiamento e di deterioramento delle tue fotografie, delle videocassette oppure delle diapositive rischi di cancellare ricordi, emozioni e tracce della tua vita. Ci sono molte ragioni per cui i materiali fotografici e video si deteriorano con il passare degli anni: cattive condizioni ambientali (umidità, polvere, sporco, sole), contenitori non adatti o semplicemente materiali non all'altezza della sfida con il tempo.

Le condizioni ambientali sono tra le cause più determinanti per il progressivo deterioramento dei materiali fotografici. L'umidità, gli sbalzi di temperatura e la luce sono gli elementi più critici. Un alto tasso di umidità, ad esempio, fa attaccare tra loro le fotografie, mentre un basso tasso determina crepe o pericolose microfratture. Anche le alte temperature, la diretta esposizione alla luce solare o forti sbalzi di temperatura comportano spesso significative accelerazioni al processo di deterioramento naturale. A questi fattori si associa poi l'inquinamento atmosferico, che esalta le variazioni cromatiche del materiale fotografico.

Fattori ambientali e modalità di conservazione a parte, la stabilità della composizione chimica che ha determinato lo sviluppo della fotografia o della diapositiva può diminuire in modo dirompente con lo scorrere del tempo ed essere un fattore trainante del degrado. Nelle fotografie in bianco e nero, ad esempio, una non perfetta procedura di sviluppo può determinare un repentino ingiallimento della carta oppure favorire l'effetto "sfocato", dovuto al decadimento dell'alogenuro d'argento contenuto.

Per le immagini a colori la situazione è anche peggiore. Agli albori della fotografia a colori veniva impiegato come colorante base il chromomeric, dimostratosi ben presto poco stabile nel tempo. A questo si aggiunge che venivano usate tre tinte basi differenti, che avevano tempi di deterioramento molto diversi tra loro. Di recente i processi fotografici sono nettamente migliorati con l'avvento della stampa a getto d'inchiostro, ma è passato ancora poco tempo per dire che questa tecnologia ha superato la prova in modo brillante.

Non c'è molto da dire: per non rischiare di vedere deteriorarsi i nostri ricordi, dovremmo essere certi di aver fatto sviluppare le fotografie con materiali non corrosivi, di altissima qualità, privi di acidi basici e di custodirli in un ambiente pulito, buio, non troppo secco o umido. Una situazione praticamente impossibile, che ostacolerebbe, fra l'altro, la godibilità dei nostri ricordi più cari. L'unica soluzione è di convertirli in digitale. Scanimago è il partner giusto per aiutarti a mantenere inalterati nel tempo i tuoi ricordi.

Site Map